Sbocchi professionali

Tecnico con competenze di livello universitario, multidisciplinari nell’ambito dell’ICT, in grado di collaborare alla pianificazione, progettazione, sviluppo, collaudo e gestione di sistemi e apparati per la generazione, la trasmissione e l’elaborazione delle informazioni.
funzione in un contesto di lavoro:
Con riferimento agli ambiti professionali comuni ai laureati della classe dell’Ingegneria dell’Informazione, le funzioni tipiche del laureato in Ingegneria Informatica, Elettronica e delle Telecomunicazioni sono la collaborazione e il supporto alla progettazione assistita, alle attività di ingegneria della produzione, alla gestione ed organizzazione della produzione, all’installazione e gestione di impianti, all’assistenza a strutture tecnico-commerciali, nell’area dei servizi e delle infrastrutture destinate alla generazione, trasmissione e trattamento dell’informazione.

Tali funzioni possono essere svolte dal laureato sia come dipendente sia come libero professionista (Albo degli Ingegneri, Sezione B, settore Ingegneria dell’Informazione).

competenze associate alla funzione:
Il laureato in Ingegneria Informatica, Elettronica e delle Telecomunicazioni a Parma ha competenze multidisciplinari nell’ambito dell’ICT innestate su una solida base culturale e professionale, tipica dell’ingegnere italiano; il corso di studio offre infatti una formazione di tale tipo che è da sempre apprezzata dalle aziende e dal mondo del lavoro in generale.

Il laureato acquisisce le competenze specifiche dell’ambito ICT che gli consentono di concorrere e collaborare alle attività che implicano l’uso di metodologie standardizzate nella progettazione, direzione lavori e collaudo di singoli organi o componenti di impianti e di sistemi elettronici, di automazione e di generazione, trasmissione ed elaborazione dell’informazione.

Il curriculum Ingegneria Informatica è orientato a fornire specifiche competenze sui sistemi informatici utilizzati in tutti gli ambiti. Il laureato che acquisisce tali competenze è in grado di operare nelle industrie informatiche e nelle imprese manifatturiere nei settori dell’automazione e della robotica. Si occupa dell’integrazione dei servizi nelle aziende e nella pubblica amministrazione, dei sistemi informativi e della loro interazione con gli ambienti distribuiti di Internet. In particolare dette competenze consistono nella capacità di contribuire alla progettazione e realizzazione di sistemi per l’elaborazione e la gestione dell’informazione quali: sistemi informativi aziendali e basi di dati, sistemi e servizi basati su Internet e sul Web, sistemi multimediali, sistemi robotici, sistemi basati sull’intelligenza artificiale, sistemi per il controllo di processi produttivi, ecc. (cfr Cod. Professioni ISTAT, 3.1.2.1.0, 3.1.2.2.0, 3.1.2.3.0, 3.1.2.4.0,).

Il curriculum Ingegneria Elettronica è orientato a fornire specifiche competenze sulle tecnologie elettroniche in tutte le loro più diverse e pervasive applicazioni: dall’automazione industriale all’energetica, dalla microelettronica all’elettronica di potenza, dall’autronica alla domotica, dalle tecnologie assistive alla sensoristica. In particolare dette competenze consistono nella capacità di contribuire alla progettazione di circuiti elettronici, impianti, macchine e apparecchiature elettroniche, elettriche e di conversione dell’energia orientate al risparmio energetico, nonché eseguire procedure e misure e applicare tecniche appropriate per disegnare, installare e modificare gli apparati necessari per detti sistemi (cfr Cod. Professioni ISTAT, 3.1.3.3.0, 3.1.3.4.0, 3.1.3.6.0).

Il curriculum Ingegneria delle Telecomunicazioniè orientato a fornire specifiche competenze sulle tecnologie, le reti, e gli apparati su cui si basano tutti i tipi delle attuali comunicazioni, dagli smartphone a Internet, dai sistemi multimediali alle fibre ottiche che sono, e sempre di più saranno, le tecnologie alla base dello sviluppo economico e sociale in tutti i paesi del mondo. In particolare dette competenze consistono nella capacità di contribuire alla progettazione di sistemi di informazione elettronica per la trasmissione di dati e immagini, di reti informatiche e telematiche in cavo, in fibra ottica e via radio (reti cellulari, Wi-Fi, satellitari, ecc.) e di sistemi per l’elaborazione numerica dei segnali, nonché la capacità di installare, montare, mettere in servizio, tarare e utilizzare le apparecchiature e i sistemi elettronici necessari per detti sistemi (cfr Cod. Professioni ISTAT, 3.1.2.5.0, 3.1.2.6.1)

sbocchi professionali:
I laureati in Ingegneria Informatica, Elettronica e delle Telecomunicazioni potranno trovare occupazione presso:

- imprese di progettazione e produzione di apparati e sistemi, industrie manifatturiere, settori delle amministrazioni pubbliche e imprese di servizi che utilizzano tecnologie e infrastrutture informatiche per il trattamento dei dati;
- imprese di progettazione, produzione e commercializzazione di componenti, apparati e sistemi elettronici ed optoelettronici;
- imprese di progettazione, produzione ed esercizio di apparati, sistemi ed infrastrutture per l’acquisizione ed il trasporto e la distribuzione delle informazioni;
- imprese di progettazione e realizzazione di prodotti e sistemi informatici (software e hardware);
- industrie manifatturiere che impiegano sistemi e strumentazione elettronica per l’acquisizione, la misura, l’elaborazione di dati e l’automazione nelle diverse fasi del processo produttivo;
- settori delle amministrazioni pubbliche ed imprese di servizi che applicano tecnologie ed infrastrutture elettroniche per il trattamento, la trasmissione e l’archiviazione dell’informazione;
- imprese di progettazione, produzione ed esercizio di apparati, sistemi ed infrastrutture per l’acquisizione ed il trasporto e la distribuzione delle informazioni;
- imprese di produzione, gestione e distribuzione di servizi di telecomunicazione;
- imprese di servizi e pubbliche amministrazioni che sviluppano e utilizzano sistemi informatici anche distribuiti e mobili;
- imprese di progettazione, integrazione e gestione di reti telematiche;
- imprese che utilizzano l’elaborazione dei segnali per applicazioni quali la elaborazione di suoni o immagini, la sensoristica, la robotica, l’ingegneria biomedica ecc.
- imprese che realizzano sistemi integrati con significative componenti informatiche (ad esempio, nei campi dell’elettronica e delle telecomunicazioni);
- industrie che utilizzano strumenti informatici nei processi produttivi;
- imprese di telerilevamento, telesorveglianza e di controllo del traffico aereo, navale e terrestre;
- enti normativi di supervisione e di controllo delle attività nel settore delle telecomunicazioni;
- imprese manifatturiere in cui sono sviluppate funzioni di dimensionamento e realizzazione di architetture complesse, di sistemi automatici, di processi e di impianti per l’automazione e la robotica che integrino componenti informatiche, apparati di misure, trasmissione e attuazione;
- imprese di progettazione, produzione ed esercizio di apparati, sistemi e infrastrutture riguardanti l’acquisizione e il trasporto delle informazioni e la loro utilizzazione in applicazioni telematiche;
- imprese di servizi per l’approvvigionamento e la gestione dei materiali, per l’organizzazione aziendale e della produzione, per l’organizzazione e automazione dei sistemi produttivi, per la logistica.
- imprese manifatturiere in cui sono sviluppate funzioni di dimensionamento e realizzazione di architetture complesse, di sistemi automatici, di processi e di impianti per l’automazione e la robotica che integrino componenti informatiche, apparati di misure, trasmissione e attuazione;
- imprese di progettazione, produzione ed esercizio di apparati, sistemi e infrastrutture riguardanti l’acquisizione e il trasporto delle informazioni e la loro utilizzazione in applicazioni telematiche;
- imprese di servizi per l’approvvigionamento e la gestione dei materiali, per l’organizzazione aziendale e della produzione, per l’organizzazione e automazione dei sistemi produttivi, per la logistica.

Abilità Comunicative

Le capacità di comunicazione scritta sono sviluppate dalle prove di esame che richiedono in molti casi la predisposizione di elaborati esaminando i quali, oltre al contenuto tecnico, viene valutata la capacità dello studente di sviluppare ed organizzare una relazione in forma efficace.

Le capacità di comunicazione orale sono sviluppate e verificate sia durante gli esami del percorso formativo che prevedono prove orali sia durante colloqui e presentazioni legate alle attività di laboratorio e allo sviluppo di progetti. Inoltre la redazione dell'elaborato finale, la preparazione della presentazione nella prova finale consentono di acquisire la capacità di comunicare idee e soluzioni anche di discreta complessità.

Il laureato in particolare:
- possiede le cognizioni tecnico-scientifiche di base che gli consentono di inquadrare la propria attività in contesti più ampi e di motivare le proprie scelte sulla base dei fondamenti tecnici conosciuti;
- è in grado trasferire le proprie conoscenze, comunicando con efficacia con interlocutori anche non specialisti;
- è in grado di cooperare in contesti interdisciplinari;
- è capace di comunicare con sufficiente efficacia anche in un contesto internazionale usando la lingua inglese scritta e parlata.